Scopri il 'Progetto Promuovere': Più valore ai nostri territori
'Professione Traduttore' in Live Streaming dal 6 Aprile 2021 - Formazione Promuovere

Gli allievi della classe 3G hanno superato le selezioni per partecipare a “Rob-o-cod”, la trasmissione dedicata al coding e alla programmazione

LA SCUOLA MEDIA “DANTE ALIGHIERI” SU RAI GULP

La media Alighieri su RaiGulp - Coding

Scritto da Redazione

1 Ottobre 2020

Grande soddisfazione per la scuola media “Dante Alighieri” di Volpiano, che, ancora una volta, è protagonista di una interessante iniziativa. Alcuni allievi della 3G (anno scolastico 2019/2020) hanno superato le selezioni per la trasmissione televisiva “Rob-o-cod”, in onda da lunedì 5 ottobre a giovedì 5 novembre con le semifinali e finali, dal lunedì al sabato alle 18.30 su Rai Gulp (canale 42). I volpianesi saranno protagonisti da lunedì 12 a sabato 17 ottobre.

L’idea è nata dalle professoresse Caterina Vietti e Silvia Greco che lo scorso anno hanno portato fra i banchi dell’Alighieri questo progetto extracurriculare.

Ma che cos’è il coding? Si tratta di una disciplina che ha come base il pensiero computazionale, cioè tutti quei processi mentali che mirano alla risoluzione di problemi combinando metodi caratteristici e strumenti intellettuali. «Può essere definito come un approccio alla programmazione – spiega la professoressa Vietti, docente di Matematica e Scienze – Lo scorso anno abbiamo previsto un’attività su Scratch (un tipo di programmazione a blocchi di testo) ottenendo un’ottima risposta da parte della 3G, i cui componenti ci sono sembrati molto interessati all’argomento e particolarmente dotati.

Così, abbiamo colto l’opportunità per partecipare alle selezioni per la trasmissione Rai, inviando addirittura due squadre, formate da due componenti più una riserva ciascuna. Quando è arrivata la conferma della partecipazione siamo stati tutti molto soddisfatti, i ragazzi per primi».

Perché insegnare una disciplina come il coding? «Innanzitutto perché solletica lo sviluppo del pensiero logico, attraverso di esso si mettono in pratica nozioni altrimenti soltanto teoriche, facilitandone la verifica e la memorizzazione. Inoltre, è un potentissimo mezzo per sviluppare progetti creativi».

Anche quest’anno la scuola Alighieri proporrà degli spunti di riflessione con attività extracurriculari scientifiche, che questa volta sono appositamente pensate per le ragazze. «Abbiamo notato che man mano che si prosegue con il percorso di studi, le ragazze tendono ad abbandonare le materie scientifiche e a scegliere quelle umanistiche. Il progetto Girls Code It Better, dedicato a 20 studentesse della scuola, vuole proprio far avvicinare le ragazze alla cultura delle materie scientifiche, andando alla ricerca di veri e propri talenti STEM, acronimo che racchiude le competenze scientifiche, economiche, tecnologiche e matematiche».

Il progetto, promosso dalla Fondazione Futura, oltre alla teoria, prevede un’ampia messa in pratica delle nozioni imparate: si va dalla creazione di circuiti alla programmazione delle schede elettroniche, dalla modellazione e stampa in 3D, a progetti di web design, sviluppando app e gaming e persino occupandosi di realtà aumentata e virtuale.

Referente del progetto sarà sempre la professoressa Vietti, coadiuvata dalla professoressa Donatella Garzotto in veste di coach maker.

Condividi
Diventa Partner di Promuovere

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × uno =

Caricamento notizie in corso ...
Rivista Promuovere - Persone Culture Territori


Chiudi il menù