Scopri il 'Progetto Promuovere': Più valore ai nostri territori
'Professione Traduttore' in Live Streaming dal 6 Aprile 2021 - Formazione Promuovere

La ventitreenne volpianese ha pubblicato il suo primo brano scritto insieme a Daniele Crocini, volto noto della scena rap torinese e non solo

“FANFARA DARK”: IL RAP VOLPIANESE DI ZOELLE

La giovane rapper volpianese all'esordio con Fanfara Dark

Scritto da Federica Furbatto

17 Dicembre 2020

Chi ancora pensa che il rap sia un affare prevalentemente maschile dovrà ricredersi dopo aver ascoltato “Fanfara Dark”, il nuovo brano di Zoelle, nome d’arte di Martina Morlano. Volpianese, 23 anni, si divide tra il quarto anno di Giurisprudenza, l’impiego in una agenzia immobiliare e la grande passione per la musica. Passione che ha recepito quasi per osmosi dai genitori: papà musicista classico e fisarmonicista, mamma decisamente più rockettara.

«Sono cresciuta ascoltando di tutto: a 6 anni ho iniziato a prendere lezioni di pianoforte, a sedici suonavo la chitarra, la musica è quell’elemento che mi ha sempre accompagnato in tutti momenti della mia vita. Tanto che da un semplice hobby ho deciso di provare a farlo diventare una professione». Ma i sogni per far sì che diventino realtà debbono essere aiutati con tanta preparazione e i collaboratori giusti. La preparazione e i risultati si ottengono studiando, tanto: «Studio canto moderno e jazz e da qualche tempo mi sono avvicinata al rap, grazie anche all’amicizia con Daniele». Daniele che di cognome fa Crocini, rientra nelle collaborazioni giuste: è noto nell’ambiente rap in quanto artista, cantante e produttore, anch’egli di casa a Volpiano.

Come è nata Zoelle? «Fin da bambina sono sempre stata attratta dai nomi brevi, in particolare Zoe. In un gioco di parole fra “Zoe” ed “Elle” (lei in francese) è nato questo soprannome: mi piace e lo trovo adatto a ciò che voglio esprimere e sottolinea quella componente femminile, quel punto di vista che cerco di mettere nei miei brani. Proprio con Daniele abbiamo lavorato ad un primo testo, scritto da entrambi e così è nata “Fanfara Dark”, che, con mio grande stupore, sta già scalando classifiche e playlist degli store digitali».

A chi le chiede da cosa trae spunto per scrivere i testi Zoelle risponde «Principalmente da fatti personali, che vengono rimescolati e messi in musica. In particolare, “Fanfara Dark” è un mash up di una serie di esperienze negative che sono riuscita a superare e mi hanno reso più forte. Per quanto riguarda le ispirazioni musicali, invece, al momento sono focalizzata su basi “low-fi” come Chico Sanchez, Tedua e altri artisti simili, ma come ho già detto prima mi piace ascoltare veramente di tutto: credo che da ogni stile si possa prendere spunto e rielaborare secondo la propria visione».

Anche se la carriera di Zoelle è appena di cominciata le idee sono piuttosto chiare: «Mi piacerebbe continuare a fare musica, in futuro mi vedo con il microfono in mano e se non dovessi riuscirci allora ripiegherei sulla toga di avvocato», scherza.

Di “Fanfara Dark” è uscito anche un video presente sul canale Youtube di Zoelle https://www.youtube.com/watch?v=-p_Ke1rPgXo girato in un salone di autodemolizione di Torino e diretto da Federico Melis di RKH Studio mentre il brano è prodotto da Joestar.

Se le si chiede chi sono i più grandi fan, non ha dubbi: «Sicuramente i miei genitori, nonostante arrivino da esperienze musicali totalmente differenti, mi hanno sempre aiutato e supportato le mie scelte. A loro dedico questo primo successo».

Condividi
Diventa Partner di Promuovere

1 commento

  1. Elena

    La canzone è stupenda!!! 😍🔥

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × cinque =

Caricamento notizie in corso ...
Rivista Promuovere - Persone Culture Territori


Chiudi il menù